Libere!!! Le Simone tornano a casa!

Notizia da www.ansa.it
ROMA – Le due volontarie italiane sono state liberate e consegnate alla Croce Rossa. Sono in viaggio verso l’Italia, con loro il commissario straordinario della Cri, Maurizio Scelli.

Simona Torretta (29 anni, romana) e Simona Pari (29 anni, di Rimini) erano state sequestrate il 7 settembre da un commando armato, che aveva fatto irruzione negli uffici della Ong ”Un ponte per…”, a Baghdad.

Incappucciate e rilasciate in tre posti diversi: sono queste le modalita’ del rilascio di Simona Torretta e Simona Pari e Manhaz, la donna irachena che era stata rapita con loro. Si ipotizza la liberazione anche del quarto ostaggio, ma per il momento non ci sono conferme.

Potrebbero rientrare gia’ in nottata a Roma. Secondo quanto si e’ appreso la diplomazia italiana sta accelerando le procedure. Una volta a Roma le due giovani saranno accompagnate nell’ufficio del sostituto procuratore Franco Ionta, responsabile del pool antiterrorismo di Roma, per essere sentite nell’ambito dell’inchiesta sul loro sequestro.

”Le ragazze stanno bene”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Berlusconi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. ”Stanno entrando all’aeroporto di Baghdad – ha aggiunto – Sono state consegnate un’ora fa alla Croce Rossa. Una vicenda terribile che per fortuna si chiude in modo assolutamente positivo”.

AL JAZIRA, PRIME IMMAGINI LIBERAZIONE
La televisione Al Jazira ha trasmesso stasera le prime immagini di Simona Pari e Simona Torretta libere. Le due giovani indossano inizialmente un velo nero che ne nasconde il volto. Sullo sfondo una grande moschea con la cupola dorata. Simona Torretta si scopre per prima il viso e sorride, seguita in un analogo gesto da Simona Pari. ROMA – Le due volontarie italiane sono state liberate e consegnate alla Croce Rossa. Sono in viaggio verso l’Italia, con loro il commissario straordinario della Cri, Maurizio Scelli.

Simona Torretta (29 anni, romana) e Simona Pari (29 anni, di Rimini) erano state sequestrate il 7 settembre da un commando armato, che aveva fatto irruzione negli uffici della Ong ”Un ponte per…”, a Baghdad.

Incappucciate e rilasciate in tre posti diversi: sono queste le modalita’ del rilascio di Simona Torretta e Simona Pari e Manhaz, la donna irachena che era stata rapita con loro. Si ipotizza la liberazione anche del quarto ostaggio, ma per il momento non ci sono conferme.

Potrebbero rientrare gia’ in nottata a Roma. Secondo quanto si e’ appreso la diplomazia italiana sta accelerando le procedure. Una volta a Roma le due giovani saranno accompagnate nell’ufficio del sostituto procuratore Franco Ionta, responsabile del pool antiterrorismo di Roma, per essere sentite nell’ambito dell’inchiesta sul loro sequestro.

”Le ragazze stanno bene”. Lo ha detto il Presidente del Consiglio Berlusconi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. ”Stanno entrando all’aeroporto di Baghdad – ha aggiunto – Sono state consegnate un’ora fa alla Croce Rossa. Una vicenda terribile che per fortuna si chiude in modo assolutamente positivo”.

AL JAZIRA, PRIME IMMAGINI LIBERAZIONE
La televisione Al Jazira ha trasmesso stasera le prime immagini di Simona Pari e Simona Torretta libere. Le due giovani indossano inizialmente un velo nero che ne nasconde il volto. Sullo sfondo una grande moschea con la cupola dorata. Simona Torretta si scopre per prima il viso e sorride, seguita in un analogo gesto da Simona Pari.


Comments are closed.