“Perle”di Gianna Nannini ..

Nuovi arrangiamenti, sonorità sofisticate ed emozionanti… è davvero un piacere ritrovare Gianna Nannini, per riscoprire canzoni come "I maschi", "Oh marinaio", "Profumo", e anche alcune perle della cantautrice toscana, come "Contaminata" e la nuova "Amandoti".. Tante altre canzoni riadattate con violini, pianoforti,cori e voci che pure si sposano alla perfezione con lo stile rock che ha sempre contraddistinto la musica di Gianna Nannini. Insomma "Perle"..Per gli affezionati della Gianna italiana e per coloro che scoprono ora l’intensità dei suoi testi e della sua musica. Davvero un bel cd, ricco di emozioni.Ve lo consigliamo, come sempre quando captiamo belle novità provenienti dal mondo dello spettacolo, del cinema e come in questo caso, dal mondo della musica italiana.La Nannini è riuscita a riproporre la sua musica in modo intelligente, raffinato e forte alle vecchie e alle nuove generazioni. Noi di generazione L, intanto, vi proponiamo un testo di una delle "Perle"contenute nel cd…Non a caso vi segnaliamo la canzone "Ragazzo dell’Europa" RAGAZZO DELL’EUROPA Gianna Nannini Tu che guardi verso di me hai visto i tori nel sonno ed hai lasciato Madrid stai nei miei occhi e racconti le sirene e gli inganni del tuo sogno che va tu ragazzo dell’Europa tu non perdi mai la strada tu che prendi a calci la notte bevi fiumi di vodka e poi ti infili i miei jeans tu cominci sempre qualcosa e mi lasci sospesa e non parli di te tu ragazzo dell’Europa tu col cuore fuori strada tu che fai l’amore selvaggio trovi sempre un passaggio per andare più in là viaggi con quell’aria precaria sembri quasi un poeta dentro ai tuoi bouleavards tu ragazzo dell’Europa porti in giro la fortuna tu che incontri tutti per caso non ritorni a Varsavia per non fare il soldato ora vivi in mezzo a una sfida per le vie di Colonia e non sai dove andrai tu ragazzo dell’Europa tu non pianti mai bandiera tu ragazzo dell’Europa tu ragazzo dell’Europa tu non pianti mai bandiera tu ragazzo dell’Europa tu non pianti mai bandiera


Comments are closed.