Chi vuol esser talebano?

Non bastava la vergognosa legge 40/2004 sulla fecondazione assistita già di per sé fortemente scoraggiante sul fronte “diritti delle donne e libertà, diritto alla salute”, ma proprio qualche giorno fa il nostro Ministro della Sanità Sirchia rincara la dose:ora c’è da pagare il tiket persino per abortire.Al secondo aborto per la donna scatta il ticket… Non c’è che dire, si galoppa verso il fondamentalismo…Chi ha premuto il rewind? Niente libertà a procreare, niente libertà per interrompere la gravidanza, oltre che ribadire il concetto del no secco alla pillola abortiva, l’aborto farmacologico permesso in paesi molti paesi come la Francia senza neppure bisogno della prescrizione medica..niente RU486 e ulteriori complicazioni per accedere ad una pratica come l’aborto già di per sé non presa in considerazione a cuor leggero dalle donne… Le donne sono considerate irresponsabili, non degne probabilmente di poter prendere liberamente e autonomamente certe decisioni..e poi si criticano tanto i talebani e i fondamentalisti..non siam meglio di loro e la situazione non fa che peggiorare. Davvero , e ci dispiace dirlo, avremo molte tristi cose da raccontare ai nostri amici francesi a fine agosto. Intanto aspettiamo una prossima puntata dello show tutto italiano “Chi vuol esser talebano?”


Comments are closed.