Fior di Marijuana

Segnalazione di Nicola Dell’Arciprete

Da “Salute” del 1 luglio 2004 Arriverà dall’Olanda un farmaco estratto direttamente dalla Marijuana: passerà la dogana senza problemi, fino ad arrivare in Lombardia dove l’attende un malato di Aids, il paziente viene curato con farmaci antiretrovirali che gli causano forti nausee, il principio attivo della cannabis, il tetracannabinolo , aiuterà a bloccarle. In Italia non è vietato l’uso della cannabis a scopo terapeutico, infatti fin dal 1961 la normativa internazionale disciplina l’uso terapeutico di sostanze stupefacenti, e il nostro paese ha ratificato nel 1971 la Convenzione di Vienna sulle sostanze psicotrope. Poi, dal 1990 ai medici è permesso prescrivere farmaci derivanti dalla cannabis indica. E’ un decreto del 1997,poco conosciuto e sfruttato, a disciplinarne l’importazione. Il medico curante richiede al ministero della Salute l’autorizzazione per importare il farmaco, ottenuto il nulla-osta il medicinale arrivare nelle farmacie ospedaliere o nelle Asl perché il paziente non ne può detenere grosse quantità. Attualmente i farmaci in commercio all’estero sono 2: il Dronabinol e il Nabilone, nelle farmacie olandesi si vendono invece gli estratti della marijuana, quelli che riceverà il paziente lombardo.


Comments are closed.