“Retrospettiva” di Giorgio Armani

RETROSPETTIVA…. Questo pomeriggio è stato esattamente una "retrospettiva"… una cosa che scopri per caso, che assapori lentamente, che non immagini… la retrospettiva che si contrappone alle cose più evidenti, più urgenti, più importanti… eppure… Mi sono lasciata trascinare da un universo effimero… quello dell’alta moda… avete capito bene… … Se volete perdervi nella bellezza ed allontanarvi per un pò dal caos della città, dal tram tram quotidiano, se siete pronti ad ammirare e a godere di una particolare arte… Accomodatevi… entrate… Re Giorgio Armani vi aspetta… Così, io, amante dell’arte, senza particolari programmi nel pomeriggio, mentre l’Italia tutta è alle prese tra gran premi, europei e soprattutto elezioni europee, decido di regalarmi un pomeriggio diverso, insolito e mi reco alla mostra, all’esposizione di abiti dello stilista che più amo in assoluto, Giorgio Armani… "Retrospettiva"… Uno degli stilisti più influenti del ventesimo secolo, colui che è stato e continua ad essere il più grande interprete della femminilità e della sofisticata e al tempo stesso semplice eleganza, mette in mostra le sue "creature", i suoi abiti, all’interno di un particolare ambiente: le Terme di Diocleziano, nel Museo Nazionale Romano, qui,a Roma. Luci soffuse, musiche in sottofondo vagamente new-age… e fascino, bellezza, abiti eleganti e sofisticati, semplici… Si passa dalle collezioni più "vintage" a quelle del 2003… ma sono tutte incredibili, per lavorazione, classe, particolari… Non so dove posare gli occhi… davvero credo riuscirebbe a vestire chiunque Giorgio Armani… Tutte le donne presenti all’esposizione avevano-compresa la sottoscritta- una espressione sognante… Roba da chiedersi in continuazione "Ma come farò, tornata a casa a riaprire il mio armadio? Giorgio dove sei?" Mai visto nulla di simile… è un’atmosfera quasi surreale… Opere d’arte. Non v’è alcun dubbio… E persino i "maschietti"presenti erano rapiti dalle magie dell’alta moda… E non è neppure una questione di vanità femminile..di frivoli interessi… è pura arte, arte che vi invito ad andare ad "assaporare" se capitate qui a Roma… da non perdere… La mostra è stata curata da Robert Wilson ed è stata promossa -non a caso- dalla fondazione R.Guggenheim e dal Ministero per i beni e le attività culturali. Si è aperta il 6 Maggio e terminerà il primo Agosto. Davvero, si rimane storditi da tanta bellezza, dagli abiti indossati dalle più grandi dive di Hollywood, attori e attrici, regine, ma anche collezioni private messe a disposizione dei nostri occhi, occhi che v’accorgerete esser "avidi" e mai sazi dinnanzi a quella magia… Davvero un pomeriggio diverso, bellissimo… che ti trasporta in un mondo forse più effimero, meno "impegnato", ma avvolgente… … come un abito di Armani… di Valeria Manieri


Comments are closed.