SOCCI , EXCALIBUR E IL PAPA..

di Valeria Manieri

Bisogna proprio che io la smetta di ostinarmi a guardare la televisione, e i cosiddetti programmi “politici”… I “blasonati” Porta a Porta, e soprattutto gli “Excalibur”… Mi innervosisco..però continuo a guardarli è più forte di me… Ma non è colpa degli ospiti, che certo, di volta in volta di cose contestate e contestabili ne dicono, piuttosto, mi inervosisco nell’osservare l’operato dei conduttori…i nostri “show man”…ovvero i cosiddetti “giornalisti”.. Inutile precisare che con Vespa e Porta a Porta ormai ci ho perso la speranza…tanto i nomi , le facce son sempre le stesse…ogni tanto mi domando se sono io che inizio a soffrire di confusione mentale…guardo e mi chiedo: “Ma questo, anzi, questi, non c’erano anche ieri, e l’altro ieri pure…e anche la scorsa settimana?..Hanno forse qualche “convenzione” speciale con Vespa?…” Non fò nomi, ma se controllate di persona e accendete su rai uno in tarda serata, vedrete che non mi sbaglio… Ma ripeto, Vespa ormai è come Emilio Fede…talmente ovvio che mi fa quasi simpatia.. La sorpresa invece si chiama ….anzi parafrasando il titolo di un mio articolo di qualche tempo fa sul “declino della classe giornalistica italiana” ..”indovinate chi viene a cena?” SOCCI,signori miei…SOCCI… e il suo EXCALIBUR… Già una volta lo stesso Capezzone , ospite del programma, lo appellò con il nome “Michele”…anzi gli disse precisamente: “La chiamerò Michele…Socci si sta Santorizzando”. Mi fece sorridere questa affermazione del nostro segretario di Radicali Italiani..tanto è vero che più volte scherzando questa battuta è stata ripetuta anche tra i radicali stessi… Invece, ricontrollando qualche sera fa, lunedì dalle 21 sino ad oltre la 23, ho potuto controllare come in effetti la Santorizzazione ormai sia ad uno stadio avanzato. Un Santoro di destra però…e filo, ultrà oserei dire, vaticano.. Due volte invita dei radicali in trasmissione e due volte che ci piazza in mezzo la religione e il santo padre… I crocifissi, i cattolici a proposito della legge che stava allora per essere approvata sulla fecondazione assistita, quando ospite in sala c’era per l’appunto Daniele Capezzone, qualche mese fa… Lunedì, invece, quando vi era tra gli ospiti in studio Emma Bonino insieme ad altri esponenti di vari schieramenti politici, ha propinato per quasi cinque minuti ,a svariati milioni di telespettatori, un filmato sul Santo Padre e sul suo operato… Distruggendo con altri filmati l’operato e la figura del parlamento europeo , dei parlamentari….del resto far passare il parlamento europeo come un enorme centro fitness con piscina annessi e connessi e indicare ripetutamente solo quanto costi a noi italiani l’unione europea, non m’è sembrata una gran trovata. Certo, il nostro europarlamento non sarà perfetto, costerà anche parecchio, ma insomma, qualcosa l’avrà pur combinata di buono! E no…il senso del filmato e soprattutto il montaggio truffaldino,indicavano la direzione: “Se l’Europa ha intrapreso una strada di unificazione, di rispetto dei diritti umani, di caduta dei muri, la dobbiamo al Santo Padre” Il che,può anche essere vero in parte, ma è fastidioso persino per una cattolica, ricordare quanto il Papa continui ad influire in questioni che , tutto sommato, non riguardano affatto la religione …è vero , ha accelerato certi processi di smantellamento del comunismo, ha dato forza e coraggio a molti…ma non ha fatto tutto lui e solo lui…e relegare la figura del passato e quella odierna del nostro pur complicato apparato burocratico e politico europeo ad un mero elemento marginale, anche se scherzosamente e con toni un pò canzonatori, come ammesso dallo stesso Socci, mi sembra troppo… Ma facciamola una puntata sul Papa, Socci, sulla così al passo coi tempi chiesa cattolica…con il vaticano così attento ai diritti umani …..Ho giusto qualche suggerimento, Socci.. Ricerca scientifica,embrioni, contraccettivi, malattie sessualmente trasmissibili…e già, Cecenia e Montagnards…tanto per cominciare…vediamo un pò che montaggio ci potrebbe propinare, quale simpatica trovata demagogica potrebbe inventare..Ne sarei curiosa, davvero.. Come m’è sembrato eccessiva, per più di una volta, questo suo volerci propinare il Vaticano eil Papa in tutte le salse!! “Socci, si sta vaticanizzando” … L’affetto che egli nutre verso il Papa, la sua stima, è comprensibile, ma non è detto che per questo debba far diventare il suo modo di fare giornalismo su di una rete pubblica, debba esser pregno costantemente di questo “amore”. Se non altro perchè con Socci , o sei d’accordo con lui, o non parli…se hai da ridire sul vaticano, stranamente sei sempre “fuori tema”, o “il discorso era un altro”. è così che controbatte il gentil conduttor agli ospiti che provano a far notare a Socci il suo operato un tantino “di parte”.. Egli no, non demorde..Interrompe, invece di intervistare gli ospiti, intervista se stesso, e ogni volta dà una così “brillante” interpretazione che s’applaude persino da solo… Meno male che lunedì sera,Emma Bonino ha dato prova di non lasciarsi intimorire neppure da un Socci.. Ha detto lui ciò che la maggior parte degli italiani in quelle condizioni di eccesso di protagonismo e di egocentrismo da parte del “conduttore-giornalista” avrebberipetuto: “Socci, posso?scusi, vorrei parlare” “Posso, scusi, posso”…talvolta ad oltranza…. Emma,alla fine ci è riuscita a parlare, meno male…ma ci sono persone che rimangono inghiottite dalla incapacità giornalistica del nostro Socci.. Un giornalista ha il preciso dovere di garantire e farsi garante di una informazione non demagogica e possibilmente ad ampio raggio che lasci spazio a tutti….Così non è..Questo del resto lo sappiamo, non è un problema che riguarda solo il “povero Socci”, ma in generale l’intero panorama giornalistico italiano. Dopo quel filmato, ho compreso anche perchè una persona così poco( “giornalisticamente-parlando”) capace, possa ritrovarsi a condurre un programma così articolato e complesso, che esige, tra le altre cose,una capacità d’ascolto e una maestria nella conduzione notevole… Evidentemente non importa che non sia capace,non gliene fò una colpa a lui personalmente , piuttosto a chi “ce lo ha messo”.. Evidentemente importa che ci propini la sua simpatia per il Vaticano di continuo… Un programma difficile da seguire e faticoso, come tirar fuori la spada dalla roccia… far tacere e riuscire a intervenire con Socci che imperversa è un compito ben più arduo di quello di una “excalibur”… Socci, Socci, Socci…ricorda: NO VATICAN, NO TALiBAN


Comments are closed.