Sei eletti a Milano

Grande affermazione degli studenti radicali milanesi

Sono giunti da poche ore i risultati ufficiali delle elezioni dei rappresentanti degli studenti dell’Università Statale di Milano, svoltesi mercoledì 24 e giovedì 25 marzo. La lista Libero Tutto, laica, libertaria e antiproibizionista, ha raccolto un grande successo eleggendo i propri candidati in tre Consigli di Facoltà e in un Consiglio di Coordinamento didattico. Lorenzo Lipparini, segretario dell’Associazione radicale Enzo Tortora di Milano ed eletto nel Consiglio di Facoltà di Scienze Politiche, ha così dichiarato: “Siamo molto felici dell’esito di queste elezioni: il semplice fatto di aver eletto, per la prima volta, dei rappresentanti ci consentirà di svolgere un’azione di coscienza critica, di monitoraggio e di pressione anche all’interno degli organi accademici per il rilancio delle nostre battaglie. Il risultato è ancora più importante considerato il clima di illegalità e di prevaricazione in cui si è svolta la campagna elettorale, ideologica ed aggressiva a causa dei soliti gruppi organizzati.” Pur non avendo eletto rappresentanti al Senato accademico e al Consiglio d’Amministrazione, il consenso ottenuto (3,2%) è apprezzabile e dimostra che i contenuti proposti dalla lista, ove conosciuti, sono stati condivisi dagli studenti dell’intero ateneo. I risultati e gli eletti: – Consiglio di Facoltà Lettere e Filosofia (10,2%): Simone Penati, Margherita Sacerdoti, Daniele Monaco; – Consiglio di Facoltà Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali (3,9%): Davide Bertè; – Consiglio di Facoltà di Scienze Politiche (5,2%): Lorenzo Lipparini – Consiglio di coordinamento didattico Facoltà Comunicazione e Società (59,4%): Matteo Teti


Comments are closed.