La convention di Generazione L – AUDIO

Tiriamo le somme e proseguiamo più veloci! Di valeria Manieri

Quella che si è da pochi giorni conclusa è stata una grande convention anche per Generazione L. Il bilancio è stato molto positivo: tra i tavoli delle associazioni, in sala e ai microfoni abbiamo esposto le nostre idee, con l’entusiasmo e la piccola follia che ci portiamo sempre dietro. E il nostro progetto si allarga e raggiunge i ragazzi di Milano, Torino, Cagliari e il resto dell’Italia con le loro preziose collaborazioni. Siamo su Radio Radicale, tutte le notti tra sabato e domenica alle 0.15, siamo nelle università e nei licei con il giornale e siamo on-line per raggiungere altri traguardi (ci manca solo la televisione, ma anche per quella ci stiamo organizzando: abbiamo già parlato con Berlusconi). Perché il mondo radicale sia accessibile a tutti, perché le nostre idee, i nostri pensieri, i nostri sogni e le nostre battaglie siano conosciute da tutti, apprezzate o forse criticate, Generazione L crescerà sempre più. Ci rivolgiamo a tutti i ragazzi come noi, a quelli che vengono definiti una generazione che non lotta più, che non sa quello che vuole, stordita da una comunicazione globale ma sempre più lontana. Noi sappiano di non essere quello che i “vecchi” ci hanno definito, abbiamo un cuore che batte forte, sappiamo amare, odiare, ridere, piangere e sperare. Abbiamo solo bisogno di far sentire la nostra voce, fatta di mille accenti diversi, di grida, di schiamazzi ma anche di frasi intelligenti. Siamo la Generazione L: liberale, liberista, libertaria e… legalizzata!


Comments are closed.